In generale i quarant’anni della donna sono considerati universalmente la fine della possibilità di rimanere incinta. La teoria che dopo i 40 anni le donne non possono più rimanere incinta, e la logica conseguenza che quasi tutte le donne prima dei 40 anni non hanno problemi a rimanere incinta, è difficile da smentire.

Ma queste due idee non sono completamente corrette. La probabilità per una donna di rimanere incinta o, al contrario la probabilità di infertilità, cambia già dopo i 20 anni. Con un po’ di fortuna una donna dopo i quarant’anni può ancora avere un bambino, anche senza ricorrere a speciali misure come alla fecondazione in vitro.

La probabilità di rimanere incinta in relazione all’età

Quando si è molto giovani, la probabilità di rimanere incinta è di poco inferiore all’86% dopo tre mesi di rapporti sessuali regolari e non protetti. A 25 anni, le probabilità calano molto, dopo i 35 anni si ha solo il 50% di probabilità di rimanere incinta dopo tre mesi di rapporti non protetti.

Il motivo: l’ovulazione non avviene in ogni mestruazione. Inoltre le condizioni biologiche delle donne di 35 anni non sono le stesse di quelle di 20 anni. Il grafico seguente mostra come diminuisce la probabilità di rimanere incinta con l’età:

L'età della donna e la possibilità di rimanere incinta

 

La probabilità di infertilità e l’età della donna

A pari condizioni, la probabilità di infertilità aumenta con l’età. ‘Infertilità’ significa l’incapacità di concepire dopo un anno di rapporti sessuali regolari non protetti.

Il grafico di seguito mostra la probabilità di infertilità in percentuale:

l'età e la possibilità di infertilità della donna

 

Pianificare una gravidanza e comportarsi in modo che abbia un impatto positivo per avere più possibilità di rimanere incinta, è molto importante per le donne dai 30 anni in su.

Una donna può aumentare la sua fertilità?

Sembrerebbe che una dieta sana, un peso normale, l’evitare ambienti inquinati con metalli pesanti, ma anche ridurre lo stress, abbia un effetto positivo non solo sulla fertilità dell’uomo, ma anche su quella della donna. Tuttavia non ci sono prove scientifiche che supportino questa tesi.

Cosa si consiglia per una gravidanza sana?

Le donne possono influenzare positivamente il corso della gravidanza. L’acido folico, gli acidi grassi omega-3 (DHA e EPA dell’olio di pesce), il ferro e le vitamine B sono di essenziali per lo sviluppo del feto nelle prime settimane e nei mesi della gravidanza. Molti studi hanno dimostrato che le donne che hanno integrato la loro dieta con queste sostanze nutrienti importanti già prima della gravidanza e durante l’allattamento, hanno avuto molto meno complicazioni. Ci sono anche forti segnali che dimostrano l’effetto positivo di queste sostanze nutrienti sullo sviluppo delle capacità motorie, sul cervello e sul sistema immunitario del bambino.

Lo sviluppo del bambino è già prestabilito prima della gravidanza. Quasi l’85% delle donne in Europa ha una carenza di acido folico, che aumenta di quattro volte il rischio della spina bifida (cioè la chiusura incompleta del canale neurale del feto). I ginecologi quindi consigliano alle donne di integrare la loro dieta con delle sostanze nutrienti specifiche nel momento in cui decidono di pianificare una gravidanza. Poiché ci vogliono diverse settimane prima che la donna scopra di essere incinta, a quel punto la carenza di acido folico potrebbe avere già causato un danno irreversibile per il feto.

La probabilità di rimanere incinta può aumentare con le seguenti misure:

  1. avere rapporti sessuali nei giorni fertili (dai tre giorni prima a un giorno dopo).
  2. si consiglia l’astinenza (per l’uomo) prima dei giorni fertili.
  3. integrazione di oligolelementi, vitamine, amminoacidi e antiossidanti possono aiutare molto ad aumentare lo sviluppo degli spermatozoi. Per saperne di più.

Forse una dieta sana non è abbastanza per aumentare la probabilità della donna di rimanere incinta.

Share and help your friends...Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Tumblr0