L’arginina L è un amminoacido semi essenziale proteinogenico la cui efficacia è stata studiata a fondo. L’arginina si distingue dagli altri amminoacidi perché contiene un’altissima concentrazione di molecole di azoto importanti (“N”). La presenza dell’azoto separa gli amminoacidi dagli altri due fornitori d’energia, i carboidrati e i grassi, che non contengono azoto.

L’arginina ha un ruolo importante nella regolazione vascolare, nel sistema immunitario, nella produzione dell’insulina e nello sviluppo della spermina nell’uomo. L’assunzione dell’arginina L è di particolare importanza durante le fasi di crescita o i periodi di malattia. Per questa ragione, l’arginina L è classificata in misura crescente come un acido indispensabile o essenziale.

Nel corpo l’arginina L viene convertita velocemente in ornitina. È quindi possibile sostituire l’arginina L con l’ornitina. Tuttavia non ci sono prove che l’assunzione dell’ornitina al posto dell’arginina porti a dei vantaggi. Inoltre l’ornitina non è stata studiata quanto l’arginina.

Che funzione ha l’arginina L nel corpo?

      • Dall’arginina si forma il monossido di azoto (NO). L’NO ha un ruolo importante nella regolazione della pressione e della circolazione, ha degli effetti positivi sulla pressione alta e anche sull’aumento della potenza.
      • L’arginina è importante per il sistema immunitario.
      • Dall’arginina L si formano la spermina e la spermidina, importanti per lo sviluppo degli spermatozoi.
      • Ha un ruolo importante nel ciclo dell’urea: per la disintossicazione del corpo.
      • L’arginina L è importante per la formazione di proteine e collageni nel corpo.
      • È parte della sintesi degli ormoni del corpo (comprese l’insulina, noradrenalina).

Il dosaggio consigliato va dai 3.000 mg agli 8.000 mg. Gli atleti a volte prendono un alto dosaggio: 30.000 mg per brevi periodi.

L’arginina L combinata con le sostanze vegetali come il biancospino, l’estratto del vinacciolo o il tè verde supporta la circolazione in caso di arteriosclerosi, pressione bassa o disfunzioni erettili. Tutti questi ingredienti hanno in comune le procianidine che sono note perché potenziano il cuore migliorando la circolazione. Si consiglia di assumere anche le vitamine B (B6, acido folico, B12) che aiutano a ridurre i valori di omocisteina dannosi per i vasi sanguigni.

Formula: C6H14N4O2 (o C6H14N4O2·HCL come l’arginina L HCL)

Abbreviazione: Arg o R

Proprietà: bianca, polvere cristallina. Basica. Molto solubile in acqua ma amara al gusto.

Origine: a causa del costo, nella produzione industriale l’arginina è ricavata dalla fermentazione di vegetali allo stato puro. L’arginina L è quindi sempre un integratore alimentare a base di piante.

Biosintesi: nel ciclo dell’urea l’arginina L viene convertita in ornitina L, acido aspartico e carbammilfosfato.

Gli effetti collaterali sono rari anche con un dosaggio di 30 grammi al giorno. Tuttavia lo stomaco a volte richiede tempo per modificare tali quantità di arginina L pura. Si deve iniziare con una quantità bassa al giorno per poi aumentare la dose gradualmente.

Con l’herpes attivo, se si prende l’arginina L i sintomi possono peggiorare. In questi casi si dovrebbe prendere l’arginina in combinazione con la lisina.

L’assunzione dell’arginina L può aumentare notevolmente gli effetti dei medicinali che abbassano la pressione o influenzano il metabolismo dell’ossido nitrico (come gli inibitori della PDE5 trovati nei farmaci per il trattamento della disfunzione erettile come Viagra®, Levitra®, o Cialis®).

Le noci, i pinoli e i semi di zucca contengono circa il 15% d’arginina L. Se si vuole fare un confronto: il contenuto di arginina nelle proteine di pollo, maiale o pesce è di circa del tre-sette percento. Le proteine dei piselli contengono molta più arginina L delle proteine del latte.

Il fabbisogno giornaliero di arginina

Una dieta equilibrata fornisce circa 1.000 mg – 5.000 mg di arginina. Il corpo può inoltre produrre piccole quantità attraverso il ciclo dell’urea. Ma per l’attività intensiva degli atleti, in caso di malattia (compresa l’arteriosclerosi, la disfunzione erettile, la pressione alta) o in via di guarigione da una ferita, queste quantità possono essere insufficienti.

Con l’avanzare dell’età il corpo, aumenta il fabbisogno di arginina L, perché il valore dell’antagonista fisiologico dell’arginina, l’ADMA (dimetilarginina asimmetrica) si quadruplica.

1L’ADMA neutralizza le proprietà dell’arginina L. Molti nutrizionisti infatti consigliano di prendere 3.000 mg – 5.000 mg di integratori con l’arginina L al giorno. 2

L’arginina L negli alimenti

Molte proteine contengono solo il 3% – 5% circa d’arginina L. Le noci e i semi contengono più arginina. Le noci, i semi di zucca e i pinoli contengono tra il 10% e il 15% di arginina L.

Le proteine del latte hanno relativamente poca arginina. Se si prendono gli integratori di arginina pura, può migliorare il valore biologico delle proteine del latte (proteina del siero del latte, caseina). La quantità di arginina pura è di quasi 4 – 5 grammi per 100 grammi di proteine del siero del latte o caseina.

Effetti dell’arginina L e metabolismo

Arteriosclerosi, pressione alta

l'arginina e la pressione altaSono state fatte molte ricerche per studiare gli effetti dell’arginina L sul sistema vascolare e sulla pressione. Dato che l’arginina L produce solo ossido nitrico (NO), che serve per il controllo vascolare, ha un ruolo importante perché migliora la flessibilità dei vasi sanguigni e aiuta il corpo a migliorare la regolazione naturale della pressione.

Una famosa metanalisi del 2009 ha confermato questo effetto (una metanalisi è un’analisi statistica quantitativa di più studi sullo stesso tema): l’assunzione di integratori a base di arginina L è stata d’aiuto per migliorare la circolazione nei piccoli vasi sanguigni.3

Anche un’altra metanalisi del 2011 ha confermato questi risultati: l’arginina L aiuta a ridurre la pressione nei pazienti con l’ipertensione.4

Grazie a uno studio condotto su larga scala in Germania si è arrivati alla conclusione che la combinazione di 2.700 mg d’arginina e acido folico (vitamina B9), vitamina B6 e vitamina B12 ha migliorato le malattie circolatorie e la regolazione della pressione. Le tre vitamine B hanno ridotto i valori dell’omocisteina che può essere dannosa per i vasi sanguigni.

L’arginina supporta anche il flusso del sangue e aiuta a prevenire i grumi di sangue, prendendo una dose di 7 – 8 grammi al giorno. 5

Per saperne di piú!

Come si può prevenire l'indurimento dei vasi sanguigni?

L'alimentazione ha un ruolo decisivo sull'indurimento delle arterie. Oltre al colesterolo alto, anche un'elevata omocisteina è un fattore di rischio per le malattie vascolari.

Molti studi dimostrano che un integratore appropriato a base di amminoacidi, vitamine e oligolelementi può essere importante per la salute vascolare.

Per saperne di piú!

Un aiuto per la disfunzione erettile

Con l'arginina aumenta la potenza sessualeLa disfunzione erettile negli uomini è spesso correlata ai problemi di circolazione del sangue. La flessibilità dei vasi sanguigni con l’età peggiora perché un numero insufficiente di molecole necessarie per la dilatazione dei vasi, raggiunge le pareti delle cellule interne. Con l’arginina si può migliorare il processo di generazione dell’NO, un’importante molecola per il controllo della dilatazione dei vasi.

Molti studi in cui è stato somministrato agli uomini partecipanti un integratore di sola arginina L (per lo più in forma di arginina HCL, in parte in forma di arginina aspartato o arginina L base – la forma non sembra avere un effetto particolare) non hanno fornito risultati chiari. In alcuni casi sono stati registrati dei miglioramenti nelle funzioni erettili. Una dose di 5.000 mg ha apportato risultati migliori di una dose di soli 3.000 mg o meno. 6

Molti studi di follow-up hanno apportato risultati migliori con la combinazione arginina L ed estratto di corteccia di pino. L’estratto dei pini della costiera francese contiene molti antocianogeni e catechina che migliorano di molto la dilatazione dei vasi sanguigni.

Con l’assunzione della combinazione di arginina L ed estratto di corteccia di pino si è notato un miglioramento della funzione erettile nel 90% dei partecipanti allo studio. L’assunzione della sola arginina L ha avuto successo nel 50% dei partecipanti.

Per saperne di più!

Come si può migliorare la potenza?

L'arginina L può migliorare la circolazione dei piccoli vasi sanguigni. Come si deve combinare l'arginina e quali studi hanno portato i risultati migliori.
Per saperne di più!

Sviluppo degli spermatozoi

Miglioramento dello spermiogramma con l'argininaLo sviluppo degli spermatozoi (spermina, spermidina) richiede una quantità considerevole di arginina L. Uno studio americano è giunto alla conclusione che l’assunzione giornaliera dell’integratore di 4.000 mg di arginina L porta a un miglioramento notevole nel numero e nella concentrazione degli spermatozoi con motilità. 7Questi risultati sono stati confermati dallo studio italiano in cui i partecipanti hanno preso una dose di 8.000 mg di arginina al giorno. 8

Molti studi austriaci hanno dimostrato che la combinazione di arginina L, carnitina, acetilcisteina e antiossidanti (vitamina C, vitamina E, selenio) ha raddoppiato sia il numero che la motilità degli spermatozoi negli uomini con fertilità limitata. 9

I due effetti sul numero e la concentrazione della motilità degli spermatozoi s’integrano uno con l’altro. L’ultimo risultato, quello del numero di spermatozoi in grado di fecondare un uovo, può aumentare in base a un fattore su quattro grazie a una terapia che implica diversi antiossidanti e arginina.

Negli studi in cui si è utilizzata la combinazione dei prodotti, i micronutrienti sono stati distribuiti in piccole dosi. Per esempio solo 500 mg di arginina al giorno e grazie a questo basso dosaggio, i partecipanti hanno tollerato bene la combinazione.  

Per saperne di più!

Come può migliorare la probabilità che la donna rimanga incinta?

Oltre all'arginina L, anche altri amminoacidi, vitamine e antiossidanti hanno effetti positivi sulla probabilità che la donna rimanga incinta.
Per saperne di più!

Sensibilità dell’insulina, regolazione del valore dello zucchero nel sangue

Abbassamento dello zucchero nel sangue con l'argininaI diabetici hanno una bassa sensibilità dell’insulina, oppure, in altre parole, la loro resistenza all’insulina è troppo alta. Ciò significa che le cellule non riconoscono più l’ormone prodotto dal corpo, ovvero l’insulina, e l’insulina a disposizione non viene più assorbita in modo appropriato.

In alti dosaggi, tra i 6.000 mg e i 10.000 mg al giorno, l’arginina L sembra influenzare la regolazione della sensibilità dell’insulina. 10

In uno studio condotto nel 2001, la sensibilità dell’insulina è aumentata del 30% grazie all’assunzione dell’arginina. 11

Per saperne di più!

Come si può abbassare il valore dello zucchero nel sangue?

Oltre agli esercizi fisici adeguati e al mantenimento del peso forma, l'arginina L, la carnitina, le vitamine e gli oligolelementi possono aiutare la regolazione del valore dello zucchero nel sangue.
Per saperne di più!

Sistema immunitario e cicatrizzazione delle ferite

L’arginina L è un elemento del sistema immunitario. 12 Uno studio ha dimostrato che l’assunzione di arginina L ha rinforzato il sistema immunitario: il numero dei linfociti è aumentato ed è migliorata l’attività dei fagociti e delle cellule di NK. L’arginina, inoltre, supporta lo sviluppo dell’interleuchina 1, un importante messaggero del sistema immunitario. 13 Un altro studio ha messo in evidenza gli stessi effetti positivi sulle funzioni immunitarie centrali nei pazienti malati di cancro. 14. È stato notato, inoltre, che, assumendo l’integratore a base di arginina L, si sono velocizzati i processi della cicatrizzazione delle ferite. 15

Si consiglia quindi l’arginina per le diete (in caso di sistema immunitario compromesso dal basso assorbimento del cibo) dopo le operazioni e durante un’intensa attività sportiva. Ma l’arginina può anche rendere più attivo il sistema immunitario nelle persone sane (aumentando la divisione cellulare del 200% nei linfociti). 16

Per saperne di più!

Come si può migliorare il sistema immunitario?

Un sistema immunitario funzionante deve protegge dalle infezioni, ma non deve reagire in modo eccessivo (allergie). Gli amminoacidi, le vitamine e gli oligolelementi aiutano a modulare e potenziare il sistema immunitario.
Per saperne di più!

Perdita dei capelli

Amminoacidi e la caduta dei capelliLe radici dei capelli si nutrono di determinate sostanze che ottengono tramite piccoli vasi sanguigni. Bastano dei leggeri danni ai vasi a provocare delle mancanze: la crescita dei capelli rallenta e i capelli diventano radi. Le carenze nutritive nella radice dei capelli porta alla caduta dei capelli.

Grazie agli effetti di dilatazione dei vasi sanguigni, l’arginina L può stimolare il rifornimento di sostanze nutrienti alle radici dei capelli. I primi studi suggerivano proprio questi effetti positivi dell’arginina L.17.

È ancora da dimostrare se l’applicazione esterna dell’arginina L porta ad avere capelli folti (tramite uno shampoo per esempio). Per ora si sa che l’arginina L non viene assorbita dalla pelle.

Per saperne di più!

Come si può stimolare la crescita dei capelli?

La caduta dei capelli è spesso segno di una generale mancanza di vitamine, amminoacidi e minerali. Oltre all'arginina L, è stata provata l'efficacia della cisteina combinata con i semi di miglio. Ma lo zinco e il ferro sono pure importanti per una sana crescita dei capelli e per avere i capelli folti!
Per saperne di più!

Allenamento di potenziamento, potenziamento dei muscoli

Il potenziamento dei muscoli e l'argininaGli atleti conoscono bene gli effetti positivi dell’arginina L sulla circolazione, poiché anche i muscoli approfittano di una buona circolazione grazie a una maggiore quantità di ossigeno e di sostanze nutrienti. La massa muscolare inoltre aumenta grazie a un migliore irroramento. I culturisti chiamano quest’effetto “pompato“.

Ci sono stati diversi risultati non decisivi negli studi che suggerivano il rilascio degli ormoni della crescita dovuto all’assunzione dell’arginina L. Per avere dei risultati attendibili si avrebbe dovuto usare una dose di circa 12.000 mg e più. L’integratore deve quindi seguire strettamente le linee guida. 18 Potrete ulteriori informazioni su questo argomento nel capitolo “Potenziamento dei muscoli“.

Effetti collaterali dell’arginina L

L’arginina è riconosciuta come un integratore nutrizionale ed è un amminoacido sicuro e digeribile. Il dosaggio di oltre 10.000 mg al giorno porta dei leggeri disturbi allo stomaco e al tratto intestinale. Tali disturbi in genere scompaiono una volta che il tratto digerente si è abituato alla quantità dell’integratore di arginina L. In rari casi si sono presentati dei disturbi del sonno con dosaggi oltre i 10.000 mg.

Durante le infezioni dell’herpes, l’assunzione di arginina L può portare a peggioramenti dei sintomi. Probabilmente a causa dell’effetto dell’arginina L sul sistema immunitario. Combinando l’arginina L con la lisina si riducono notevolmente gli effetti attivanti dell’herpes poiché la lisina è in grado di ridurre la generazione del virus dell’herpes.

Quantità molto elevate di arginina L, più di 15.000 mg al giorno, può anche avere un effetto disidratante. Quindi si consiglia di distribuire durante il giorno un dosaggi oltre i 7.000 mg in diverse razioni.

Nei test sugli animali l’arginina L è risultata tossica in un dosaggio di 5 – 12 grammi per kg del peso del corpo, che negli uomini sarebbe da circa mezzo chilo a un chilo di arginina L al giorno.

Interazioni farmacologiche

A causa delle sue proprietà l’arginina L può aumentare l’effetto dei farmaci per la pressione alta e la disfunzione erettile. Se si prende uno di questi farmaci, si dovrebbe consultare il medico o un farmacista prima di prendere l’integratore con l’arginina.

Bibliografia:

  1. K. SydowR. H. Böger: Reloaded: ADMA and oxidative stress are responsible for endothelial dysfunction in hyperhomocyst(e)inaemia: effects of L-arginine and B vitamins. In: Cardiovasc. Res., 2012, doi:10.1093/cvr/cvs205
  2. Robenek, H.; “Arteriosklerose, Herzinfarkt, Schlaganfall. Therapeutisches Potential von L-Arginin”; 7. Aufl. 2013; S. 7 (“Atherosclerosis, Heart Infarct, Stroke. Therapeutic Potential of L-Arginine”; 7th Edition. 2013.; p. 7)
  3. Bai Y, Sun L, Yang T, Sun K, Chen J, Hui R.; “Increase in fasting vascular endothelial function after short-term oral L-arginine is effective when baseline flow-mediated dilation is low: a meta-analysis of randomized controlled trials.”; Am J Clin Nutr. 2009 Jan;89(1):77-84. doi: 10.3945/ajcn.2008.26544. Epub 2008 Dec 3; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19056561
  4. Dong Y, In Q, Hang Z, Chao Y, Wang J, Arizonian F, Hang W.; “Effect of oral L-arginine supplementation on blood pressure: a meta-analysis of randomized, double-blind, placebo-controlled trials.”; Am Heart J. 2011 Dec;162(6):959-65. doi: 10.1016/j.ah.2011.09.012. Epub 2011 Nov 8.; http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22137067
  5. Wolf, A., Zalpour, C., et al. “Dietary L-Arginine supplementation normalizes platelet aggregation in hypercholesterolemic humans”, J Am Coll Cardiol, 1997, 29: pp. 419-425
  6. Chen J, Wollman Y, Chernichovsky T, Iaina A, Sofer M, Matzkin H.; “Effect of oral administration of high-dose nitric oxide donor L-arginine in men with organic erectile dysfunction: results of a double-blind, randomized, placebo-controlled study.”; BJU Int.; 1999 Feb;83(3):269-73.
  7. Schachter A, Goldman JA, Zukerman Z.; “Treatment of oligospermia with the amino acid arginine.” J Urol 1973;110:311-313.
  8. Scibona M, Meschini P, Capparelli S, et al.; “Larginine and male infertility.” Minerva Urol Nefrol 1994;46:251-253.
  9. Imhof, M. et al.; “Mikronährstoffe in der Fertilitätsbehandlung: Klinische Ergebnisse”; Journal für Urologie und Urogynäkologie 2009; 16 (Sonderheft 5) (Ausgabe für Österreich), 19-20 (“Micronutrients in Fertility Treatment: Clinical Results, Journal for Urology and Urogynecology 2009; 16 (Special Edition 5) (Austrian Edition), 19-20
  10. Lucotti, P., et al.; “Beneficial effects of a long-term oral L-Arginine treatment added to a hypocaloric diet and exercise training program in obese, insulin resistant type 2 diabetic patients”; American Journal of Physiological Endocrinology and Metabolism; 2006; 291 (5): E906-912
  11. Piatti, P.M., Monti, L.D., et al.; “Long-term oral L-arginine administration improves peripheral and hepatic insulin sensitivity in type 2 diabetic patients”; Diabetes Care; 2001; Volume 24, issue 5, S. 875-880
  12. Stechmiller, J.K.; “Arginine supplementation and wound healing. Nutritional Clinical Practise; 2005; 20(1): 52-61
  13. Reynolds, JV, Daly, JM, et al.; “Immunomodulatory effect of Arginine”; Surgery, 1988; 104(2): 141-151
  14. Brittenden, J., Park, KG, “L-Arginine stimulates host defenses in patients with breast cancer”; Surgery, 1994; p115(2), p. 205-212
  15. Lu, SL, “Effect of arginine supplementation on T-lymphocyte function in burn patients” Zhonghua Zhen Xing, 1993, 9(5), p. 368-371
  16. Barbul, A., Sisto, DA, et al. “Arginine stimulates immune response in healthy human beings”, Surgery, 1981, 90: p. 244
  17. Saini, R. & Zanwar, A. A.; “Arginine Derived Nitric Oxide: Key to Healthy Skin”; Bioactive Dietary Factors and Plant Extracts in Dermatology; 2013, pp. 73-82
  18. Burgerstein et al.; “Handbuch Nährstoffe” (Nutrients Manual); 2013; S. 261
Share and help your friends!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on Tumblr